Skip to content Skip to footer

GREEN NEW DEAL ITALIANO

BREVE DESCRIZIONE

Misura del Mimit di sostegno alla realizzazione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione nell’ambito degli obiettivi di transizione ecologica e circolare del Green New Deal italiano

OBIETTIVO

Sostegno all’innovazione verde e circolare

DOTAZIONE FINANZIARIA

Risorse: € 750 MLN, di cui:

  • € 600 MLN per la concessione di finanziamenti agevolati, a valere sul FRI

€ 150 MLN per la concessione di contributi a fondo perduto, a valere sul FCS

BENEFICIARI

Imprese di qualsiasi dimensione operanti nei settori:

  • industria e trasporto (art. 2195 del C.C., n. 1 e 3)
  • agro-industria
  • attività ausiliarie, di cui al n. 5) dell’art. 2195 del C.C., ad imprese industriali, agro-industriali e di trasporto. Sono inclusi anche i centri di ricerca costituiti in forma d’impresa
  • che realizzano progetti di R&S&I, singolarmente o in partenariato, per un importo minimo di € 3 MLN di spese e costi ammissibili per impresa

che hanno accesso a un finanziamento bancario per co-finanziare il progetto

 

FORMA AGEVOLAZIONE

Nei limiti applicabili consentiti dall’articolo 25 del GBER, in forma di Finanziamento agevolato:

  • di importo pari al 60% dei costi del progetto
  • a un tasso dello 0,5% fisso
  • di durata massima pari a 15 anni, comprensivi di preammortamento di max 4 anni e comunque nei limiti di durata del progetto
  • accompagnato da un finanziamento bancario di importo minimo 20% dei costi

    Contributo a fondo perduto

    • fino al 15% delle spese e dei costi di progetto per attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, e consulenza all’industrializzazione (solo PMI)

    fino al 10% delle spese e dei costi di progetto per l’acquisizione delle immobilizzazioni oggetto delle attività di industrializzazione (solo PMI)

    Ricerca industriale e sviluppo sperimentale

    • Personale (dipendente e non dipendente)
    • strumenti e attrezzature (quote di ammortamento ricadenti nel progetto)
    • servizi di consulenza e altre prestazioni acquisite, brevetti e licenze
    • spese generali
    • materiali

INVESTIMENTI AGEVOLABILI

Industrializzazione dei risultati di attività di R&S (solo per le PMI)

Immobilizzazioni materiali

  • macchinari, impianti e attrezzature
  • programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei beni materiali

Immobilizzazioni immateriali

  • brevetti di nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, know-how o altre forme di proprietà intellettuale ammortizzabili
  • diritti di licenza di sfruttamento o di conoscenze tecniche anche non brevettate ammortizzabili

Servizi di consulenza dedicati all’investimento

SETTORE

  • Industria e trasporto (art. 2195 del C.C., n. 1 e 3)
  • Agro-industria

Attività ausiliarie, di cui al n. 5) dell’art. 2195 del C.C., ad imprese industriali, agro-industriali e di trasporto. Sono inclusi anche i centri di ricerca costituiti in forma d’impresa

RIFERIMENTI

  • Decreto interministeriale Mimit-Mef 1° dicembre 2021
  • Decreto direttoriale DGIAI 23 agosto 2022

SITO MIMIT

ALTRE INFO E SCADENZE

Cumulabilità

Con misure che consentano il cumulo, nel limite del 100% dei costi con agevolazioni non costituenti aiuti di Stato (es. crediti d’imposta generalisti), e nel limite GBER applicabile solamente con aiuti di Stato in forma di benefici fiscali o di garanzia

Per la procedura di accesso

Le imprese possono presentare la domanda esclusivamente on line sul sito dedicato del Soggetto gestore (RTI MCC). È prevista una procedura di precompilazione delle domande accreditandosi all’area riservata. Le modalità di presentazione delle domande e la modulistica sono descritte in dettaglio nel decreto direttoriale 23 agosto 2022.

L’attestazione creditizia da allegare, di cui all’Addendum alla Convenzione Mimit-ABI-CDP, alla domanda di agevolazioni deve obbligatoriamente essere rilasciata da un istituto appartenente all’elenco delle banche finanziatrici convenzionate.

La domanda potrà essere accolta solo in presenza di una idonea attestazione di disponibilità a concedere il finanziamento, rilasciata da una banca registrata al predetto elenco, che sarà pubblicato e costantemente aggiornato sulla pagina dedicata del sito di Cassa Depositi e Prestiti.